Motore di Page (I, II, III) (1838)

  • Motore alternativo di Page (I) (collezione De Rubeis)
  • Motore alternativo di Page (II) (collezione De Rubeis)
  • Motore alternativo di Page (III), creazione originale (collezione De Rubeis)

Ricostruzioni storiche e creazioni originali del motore alternativo di Page, 1838 (collezione De Rubeis).

Il motore alternativo realizzato da Page nel 1838 è formato da due elettromagneti vicini, al cui interno, un nucleo ferromagnetico è libero di traslare su un asse orizzontale. Quando le bobine vengono alimentate alternativamente, attraggono periodicamente il nucleo, il cui moto alternato viene convertito in un moto rotatorio attraverso un sistema di biella-manovella.
La prima immagine raffigura un modello in piccola scala e con l’asse di traslazione del magnete disposto verticalmente; la seconda è una delle prime ricostruzioni realizzate da Carlo De Rubeis, circa 35 anni fa. Il terzo è una creazione originale nella quale il motore viene impiegato per l’azionamento di una macchina elettrostatica di Wimshurst.