Ruota di Barlow (1821)

Ruota di Barlow, 1821 (collezione De Rubeis)

Ruota di Barlow, 1821 (collezione De Rubeis).

La ruota di Barlow venne presentata dal fisico inglese P. Barlow (1776 - 1862), nel 1821, come strumento didattico per dimostrare l’esistenza della forza di Lorentz, tuttavia può essere considerata come un primo esempio di motore elettrico.
L’apparecchio è costituito da una ruota stellata in ottone libera di ruotare su un asse orizzontale. Parte delle sue punte sono immerse in una vaschetta contenente mercurio così da assicurare un passaggio di corrente in direzione radiale, tra il centro della ruota e la sua estremità immersa. Un magnete permanente a ferro di cavallo abbraccia il raggio della ruota interessato dal flusso delle cariche.
Quando il raggio della ruota viene percorso da una corrente continua, nasce una forza, detta di Lorentz, che agendo ortogonalmente alla direzione del campo magnetico e alla direzione della corrente, mette in rotazione la stessa ruota.