Doppio rocchetto per le correnti indotte (I)

Doppio rocchetto per le correnti indotte (I) (collezione De Rubeis)

Doppio rocchetto per le correnti indotte (I) (collezione De Rubeis).

Il doppio rocchetto per le correnti indotte permette di dimostrare i principi fondamentali della legge di Faraday sull'induzione elettromagnetica. Esso è costituito da due solenoidi in filo di rame che possono essere inseriti coassialmente l’uno dentro l’altro. All’interno del rocchetto più interno può essere inserito un nucleo ferromagnetico realizzato con fili in ferro dolce.
Collegando un amperometro o un voltmetro a zero centrale ai capi del solenoide più esterno (o più interno) si osserverà che una variazione del flusso magnetico concatenato con lo stesso solenoide induce una corrente rilevata dallo strumento con picco. Introducendo il nucleo in ferro gli effetti della variazione del flusso sono molto più intensi.