Interruttori a coltello

Interruttori a coltello (collezione De Rubeis)

Interruttori a coltello (collezione De Rubeis).

Questi interruttori venivano utilizzati per l’accensione e lo spegnimento di singole macchine elettriche in officine meccaniche, falegnamerie, laboratori o come interruttori generali per utilizzatori con medi consumi di energia elettrica. Quasi sempre sono muniti di fusibili realizzati con fili di piombo e dispongono di un sistema meccanico di spegnimento dell’arco voltaico che si forma sia in apertura che in chiusura del circuito, corrispondente allo scintillio dei contatti elettrici. Con questa tipologia sono stati realizzati diversi modelli variando il materiale della base sulla quale si fissano i contatti: legno, marmo, ardesia, cartone bachelizzato, ebanite, ecc..

1. Interruttore trifase da 25A con fusibili in fili di piombo e supportato in cartone bachelizzato.
2. Interruttore unipolare da 30A con fusibile in filo di piombo e base in cartone bachelizzato.
3. Commutatore doppio a tre posizioni con morsetti serrafilo e boccole per collegamenti con spinotti a banana, base in fibra di cartone bachelizzata.
4. Interruttore trifase da 40A con fusibili in fili di piombo, base in ardesia lucidata.

Interruttore a coltello trifase da 40A con fusibili in fili di piombo, base in ardesia lucidata

Interruttore a coltello trifase da 40A con fusibili in fili di piombo, base in ardesia lucidata (4) (collezione De Rubeis).

5. Interruttore trifase da 30A con fusibili in fili di piombo, base in ardesia e copertura a custodia in bachelite nera.
6. Interruttore da 20A con fusibili in fili di piombo, base in marmo bianco e protezione in legno e frontalmente in vetro per il controllo dei fusibili.
7. Interruttore da 25A senza fusibili, base in ardesia.